Reid Brewin Architects ha da sempre posto la questione ambientale e la sostenibilità al centro dei suoi progetti. Cerchiamo costantemente di conciliare gli aspetti economici, sociali ed ambientali dell’attività umana per massimizzare l’efficienza delle risorse consumate (acqua, energia e materiali da costruzione) e per ridurre il loro impatto globale a lungo termine sull’ambiente.

Ogni nostro progetto si basa su un’analisi approfondita della sua futura ubicazione, grazie ad un’attenta valutazione di fattori quali orientamento, ambiente circostante, requisiti energetici, uso di materiali locali, gestione delle acque, della biodiversità, della qualità dell’aria, della temperatura e dell’acustica.

Tra gli obiettivi di RBA vi è l’applicazione degli standard ambientali principali: BREEAM, HQE e LEED. I loro termini e condizioni variano, ma tutti e tre affrontano, con pesi diversi, le questioni legate alla conservazione delle risorse naturali, al comfort e alla salute degli utenti.

Reid Brewin Architects Sustainability Diagram
RBA-sustainability-diagram

Certificazioni ambientali per l’edilizia sostenibile

BREEAM
La certificazione BREEAM (Building Research Establishment Environmental Method) risale al 1990 e costituisce uno dei primi metodi di valutazione delle prestazioni ambientali degli edifici. Essa copre una vasta gamma di tipologie di edifici, quali edifici industriali, residenziali, scolastici, sanitari e commerciali. Ad oggi, costituisce il sistema di valutazione più utilizzato per valutare il maggior numero di edifici in Europa.

HQE
LLa certificazione HQE (Haute Qualité Environnementale / Alta qualità ambientale), nata in Francia, risale al 1996. Si basa su tre fasi: programma di costruzione, progettazione e costruzione. Lo standard HQE è più orientato al comfort e alla salute degli utenti rispetto agli standard BREAM e LEED.

LEED
La certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), nata negli Stati Uniti, risale al 1998. Si tratta della certificazione più diffusa nel mondo, con quasi 100.000 edifici certificati: essa prende in considerazione cinque categorie di edifici e li valuta secondo le fasi di progettazione e costruzione.